Dreaming Eagles, la Recensione – No Spoiler

Anteprime
Angelo Tartarella
Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Dreaming Eagles è il nuovo volume, scritto da Garth Ennis e disegnato da Simon Coleby, che sarà pubblicato il 27 Ottobre da Saldapress come terzo titolo della collana Aftershock. Nel volume troviamo anche il lavoro del colorista John Kalisz e le cover e le variant cover di Declan Shalvey, Phil Hester e Brian Stelefreeze.

Volando come farfalle…

Dreaming Eagles racconta due storie, o volendo essere più specifici, ne racconta una ma riuscendo a usare una delle due come espediente per raccontare l’altra. Il racconto comincia negli anni ’60 e ci fa conoscere un giovane ragazzo di colore che sta vivendo il periodo della lotta per i diritti civili guidata da Martin Luther King Jr., in questo però pare non avere il pieno appoggio del padre, che gli racconta la storia di come lui ai suoi tempi avesse già dovuto combattere, insieme ai suoi amici e compagni, per i diritti degli afroamericani.

La storia si dipana quindi su due binari: il principale è quello che ci mostra la difficile vita e carriera di quegli afroamericani che vollero, nel 1943, entrare nell’aviazione americana per fare la loro parte nel combattere contro i nazisti, nonostante le politiche segregazioniste americane e la mentalità razzista di molti americani, anche se in uniforme o se dietro alcuni dei così detti scranni del potere.

Il binario secondario mostra la storia di un ragazzo legato alla lotta per i diritti civili che scopre una realtà a lui fino ad allora ignota, trovandosi costretto a confrontarvisi.

… e pungendo come api…

In casi come questo il titolo può davvero trarre in inganno. Dreaming Eagles sembrerebbe proprio, volendo partire solo dalle due parole scritte sulla copertina, essere un’opera che parla solo di piloti dell’aereonautica americana, ma non è così.

La trama non è affatto incentrata solamente sul contesto storico, l’attualità rimane presente ed è il vero centro di un discorso tra due personaggi che diventa, con il proseguire della storia, anche un veicolo ben pensato per consegnare un preciso messaggio.

Potrebbe sembrare fuori luogo parlare di attualità riferendosi alla lotta per i diritti civili degli anni ’60 ma il messaggio del volume, che non è unico o univoco, lascia intendere quel collegamento purtroppo ancora presente tra la lotta per i diritti degli anni passati e quella che prosegue quotidianamente.

… sotto una pioggia battente…

Dreaming Eagles sembra essere confezionato per impressionare, insieme ad una trama interessante e scorrevole e a dei messaggi attuali e importanti, troviamo un comparto grafico solido e capace di stregare e colpire il lettore.

Non solo le tavole hanno la giusta dinamicità e carica che ci si aspetterebbe da un fumetto che parli di una guerra, indifferentemente da quale sia, ma anche quella epicità capace di trasparire dalle immagini anche se non sono montate su una pellicola o animate, la pagina prende vita e riesce a trasmettere quelle emozioni che traspaiono dalle parole del narratore.

… librando sopra una distesa di sangue, sudore e lacrime

Dreaming Eagles è una storia di coraggio e coraggiosa, che ha fatto delle scelte e ha deciso di non essere un fumetto per lettori inesperti o immaturi, ha voluto non esaltare il ruolo di determinati personaggi storici ma di farlo conoscere, anche solo per riuscire a far attribuire a certe persone il meritato titolo di personaggi storici.

Dreaming Eagles ha deciso di non porre al centro della storia i personaggi, ma di mettere i personaggi al centro della Storia – la S maiuscola è voluta -, per ricordare quello che è accaduto e come sia importante continuare a ricordarlo. Il fumetto di Ennis e Coleby non vuole ergersi a libro di storia o libro biografico. Non racconta la storia della Seconda Guerra Mondiale o di alcune battaglie. Non vuole esplorare nel dettaglio la personalità di piloti e soldati americani dell’epoca, vuole solo ricordarli e farli conoscere, insieme al ruolo che hanno avuto nel quadro della guerra e della lotta per i diritti.

In conclusione la lettura di Dreaming Eagles è consigliata a chiunque voglia un fumetto adulto su dei personaggi storici ignoti o almeno non troppo conosciuti, ma che voglia anche leggere una storia che non sia eccessivamente tragica o che non si aspetti dettagli bellici o politici che potrebbero essere contenuti solo in un testo specifico.

 

 

 

 

 

Dreaming Eagles

15.90
Dreaming Eagles
78.6

Storia

8/10

    Disegni

    8/10

      Costruzione della trama e dei personaggi

      8/10

        Colori e cover

        8/10

          Godibilità e scorrevolezza

          9/10

            Pros

            • Lettura piacevole e scorrevole
            • Trama ben costruita e interessante
            • Comparto grafico molto solido
            • Storia non troppo incentrata sui protagonisti o sui loro punti di vista/meriti
            • Utile ed interessante riscoperta di alcuni eventi facenti parte della Storia

            Cons

            • Non adatto a tutti i lettori
            • Trama non molto coinvolgente
            • Personaggi non troppo definiti
            • Disegni a volte non abbastanza dettagliati

            Altri articoli in Anteprime

            Second Sight Vol. 1, la Recensione – No Spoiler

            Angelo Tartarella14 novembre 2017

            Replica: vol 1 – Transfer, la Recensione – NO SPOILER

            Angelo Tartarella18 ottobre 2017

            Manifest Destiny Vol. 5, la Recensione – No Spoiler

            Angelo Tartarella17 ottobre 2017

            Punisher: The Platoon, le origini del punitore in Vietnam

            Simone La Ganga13 ottobre 2017

            Moon Knight: Entra in Marvel Legacy con la sua serie esclusiva

            Simone La Ganga12 ottobre 2017

            Freccia Nera torna con la serie a lui dedicata in Marvel, ResurrXion

            Simone La Ganga11 ottobre 2017