Dragon Ball Super: raggiunto l’accordo con Mediaset

News
Marco Pasqualini
Nato nel 1982 Marco è un ragazzo di città che ama la campagna più del multiplayer, pratica la monogamia su console, ne ama una alla volta anche se spesso si concede qualche scappatella su PC.

Nato nel 1982 Marco è un ragazzo di città che ama la campagna più del multiplayer, pratica la monogamia su console, ne ama una alla volta anche se spesso si concede qualche scappatella su PC.

A forza di repliche e repliche e repliche ormai da più di dieci anni, la serie di Dragon Ball la si conosce quasi per osmosi. Per quanto sia uno dei cartoni più importanti di sempre bisogna ammettere che visivamente è abbastanza invecchiato soprattutto se comparato con la vivacità visiva dei suoi successori spirituali Naruto e One Piece e le vicende di Goku e compagni ormai sono nell’immaginario collettivo quasi parabole bibliche.

Ma il fenomeno Dragon Ball, a distanza di più di venti anni, non  è mai passato di moda e, per esempio, la saga videoludica vede quasi annualmente un nuovo gioco che si pone, a volte si a volte no, come canonico rimescolando le carte in maniera tutto sommato originale.

La notizia di oggi riguarda la serie Dragon Ball Super che già da tempo è in onda in Giappone e si pone come seguito ufficiale della serie Z, discostandosi dalla GT, rea di non essere stata unanimamente apprezzata e, così facendo, risulta slegata dalla continuity; è di oggi, infatti, l’accordo per l’approdo su Mediaset presumibilmente  dal prossimo autunno. Il cartone andrà in onda sia su Italia 1 che su Italia 2, due reti che hanno sempre dato spazio agli anime, e daranno la possibilità di godere delle nuove avventure dei Sayan dirette anche grazie alla collaborazione dello stesso Akira Toriyama (a differenza di Dragon Ball GT) .

L’unica preoccupazione, se si può definire tale, è il rischio che anche in questa occasione la censura italiana possa tagliare scene “cruente” o dialoghi, oppure che ci siano storpiamenti ai nomi originali come in passato (anche se lo scettro del peggio del peggio resta a One Piece con  Monkey D Rufy cambiato in Rubber nonostante  il nome del protagonista della serie sia uno degli elementi attorno a cui girano le vicende del manga).

In ogni caso tra la marea di serie tv, siamo felici che ci si possa distrarre con l’unico e vero anime per eccellenza.

wiki-background

Altri articoli in News

Signore degli Anelli

Amazon produrrà la serie sul Signore degli Anelli!

Luca Paura13 novembre 2017

Iron Fist: iniziano le riprese della seconda stagione

Federico Marsili10 novembre 2017
stranger things 3

Stranger Things 3 – La nuova stagione avrà un altro salto temporale

Roberta Galluzzo8 novembre 2017
stranger things

Stranger Things – Gli autori accusati per un bacio improvvisato sul set

Roberta Galluzzo8 novembre 2017
stranger things

Stranger Things – Un protagonista sarebbe già dovuto morire

Roberta Galluzzo6 novembre 2017

[Feltrinelli Comics] Annunciati i primi titoli al Lucca Comics 2017

Ignazio Chinnici4 novembre 2017