Cinema
Roberta Galluzzo
Sì è laureata in filosofia all'università di Salerno. Artista marziale di Wushu Kung Fu da 5 anni. Cinema, fumetti e videogiochi sono da sempre una sua passione irrinunciabile.

Sì è laureata in filosofia all'università di Salerno. Artista marziale di Wushu Kung Fu da 5 anni. Cinema, fumetti e videogiochi sono da sempre una sua passione irrinunciabile.

Dopo Benedict Cumberbatch, protagonista di Doctor Strange, anche Mads Mikkelsen concede una videointervista in cui parla del suo personaggio. Il talentuoso attore non è estraneo a ruoli di antagonista. Ricordiamo ad esempio il modo brillante in cui interpretava lo psichiatra Hannibal Lecter nella serie Hannibal.

doctor strange

Per vedere l’intervista basta tornare in alto all’inizio dell’articolo ma noi vi riportiamo qui i momenti più interessanti.

Mikkelsen in Doctor Strange interpreta il maestro Kaecilius. Egli era inizialmente discepolo dell’Antico per poi passare dalla parte di Dormammu, il signore della dimensione oscura. Parlando del film, l’attore ha tentato di spiegare cosa ha spinto il personaggio di Kaecilius a passare dalla parte del male, definendolo nei termini di un personaggio di animo rivoluzionario.

“Non ha rifiutato gli insegnamenti dell’Antico” afferma Mikkelsen, “ha imparato tutto ciò che era possibile ma non accetta che l’Antico sia l’unico a disporre di certi poteri. Lei è una dittatrice che è come se avesse promesso a tutti un dollaro quando era possibile averne a milioni”

Ha anche aggiunto che gli spunti per capire il suo personaggio vengono fondamentalmente dallo script degli sceneggiatori, non tanto dai fumetti dove sembra che la parte di Kaecilius sia un pò minima.

Parlando delle scene del film nello specifico ha aggiunto:

Uno dei momenti più belli è stato senza dubbio la lotta tra Kaecilius e Strange, volavamo in giro e anche se non eravano dei quindicenni impazziti è’ stato veramente folle, bello e surreale”.

Abbiamo anche scoperto dall’intervista che l’attore ha due eroi iconici nel cuore:  uno è Bruce Lee e l’altro è Buster Keaton.

L’intervistatore ha poi confessato che in Italia vorremmo Mikkelsen in un film, ma lui ha risposto che purtroppo nessuno l’ha mai chiamato, aggiungendo che il suo italiano è veramente povero. Eppure chi l’ha visto in Hannibal, ricorderà il modo in cui ha recitato la divina commedia di Dante, in quel momento ci era sembrato tutt’altro che povero!

 

Altri articoli in Cinema

Ryan Reynolds vuole un crossover Rated-R tra Deadpool e gli Avengers

Luca Paura21 agosto 2017

Uncharted: per Shawn Levy il film sarà un nuovo Indiana Jones

Annamaria Rizzo21 agosto 2017

Jabba the Hutt: possibile spin-off a lui dedicato

Rachele Innocenti21 agosto 2017

Morto Jerry Lewis: l’attore che ha fatto ridere il mondo

Rachele Innocenti21 agosto 2017
star wars

Star Wars Episodio VIII – L’arco narrativo di Kylo Ren

Roberta Galluzzo20 agosto 2017
Ant-Man and the Wasp

Ant-Man and The Wasp – Nuove foto dal set dei protagonisti

Luca Paura20 agosto 2017