Cinema

Deadpool: Tim Miller e Simon Kinberg a ruota libera sul film

Cinema
Alessandro Niro

Nato il 16 luglio 1988, è stato fin da bambino appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e fumetti. Ex redattore/recensionista di varie testate giornalistiche e attualmente titolare di una società Informatica, ha deciso di aprire una propria freepress dedicata al mondo nerd. La passione per quello che fa ed ama, non lo ha mai fermato davanti a niente e nessuno.

Durante un’ intervista con Empire, il regista Tim Miller e il produttore Simon Kinberg hanno parlato a ruota libera del prossimo cinecomic della Fox, Deadpool. Ecco di seguito riportata l’intervista completa.

La città di Deadpool.
Tim Miller: “Ho sempre adorato come gli sceneggiatori abbiano descritto la città nello script come una Detroit pre-post Apocalittica. E nel film abbiamo tentato di realizzarla nella maniera più simile possibile. Tutti sanno che gli X-Men vivono a New York e non possiamo allontanarci troppo da lì, ma amavo l’idea di un posto di m***a per Deadpool, un mondo più urbano e violento, alla Daredevil“.

Sindrome da deficit di attenzione ed iperattività
Tim Miller: “Deadpool è come un ragazzino che ha un deficit di attenzione ed iperattività, è costantemente irrequieto e cerca di divertirsi. E’ un ragazzo che ha questa sindrome, parla troppo“.

Natale
Simon Kinberg: “Non penso di rovinare nulla ma è Natale per il suo personaggio. E non necessariamente Deadpool è ‘collegato’ al nostro mondo. Ma abbiamo pianificato che il film fosse uno stupendo classico natalizio

I Villain
Simon Kinberg: “Sono parte del gruppo che lo ha trasformato in quel che è, tutto qui. Il villain principale sarà Ajax, che è una figura prominente di tale gruppo“.

Il Reclutatore
Tim Miller: “E’ la persona che lo recluta nel momento più disperato. Non possiamo dire se è un mutante o meno ma è molto bravo a convincere le persone“.

Il Laboratorio
Simon Kinberg: “Cercheremo di tenere alcune cose segrete, ma è un laboratorio dove Wade tenta di ‘aggiustarsi’ ma finisce per ‘rompersi’ ulteriormente.
Tim Miller: “Potremmo dire che è un’Arma X dei poveri, giusto?

Angel Dust
Tim Miller: “Gina Carano è straordinaria. I suoi poteri nel fumetto sono simili a quelli di Hulk. Più arrabbiata è e più l’adrenalina attiva la sua super-forza. Quindi più diventa arrabbiata, e più diventa forte e difficile da combattere e abbiamo giocato con questo nelle sequenze d’azione. Gina è incredibile, ha fatto tutte queste sequenze da sola

T.J. Miller
Simon Kinberg: “Ha improvvisato tantissimo. Alcune erano scritte nel copione, alcune improvvisate. Ha lavorato a stretto contatto con Tim e gli sceneggiatori. Nel momento in cui reagisce al nuovo volto di Wade… semplicemente continuava ad improvvisare. Abbiamo un girato con circa dieci differenti versioni, tutte improvvisate ed esilaranti. Dovremmo realizzare un gag reel per il DVD e montarle tutte insieme
Tim Miller: “Non puoi fermarlo. Anche quando dici ‘ok, ce l’abbiamo’, viene da te e ti dice ‘no, aspetta, un’altra, ne ho un’altra‘”.

Blind Al
Tim Miller: “Ha un ruolo simile a quello del fumetto. Il personaggio del comic è più oscuro per certi versi e non esploreremo alcuni lati, ma è comunque grandiosa. Le sue scene nell’appartamento sono le prime che abbiamo girato e sono straordinarie. Deadpool è un personaggio che fa delle cose che non sono normali per un eroe ma vedere il suo rapporto con lei è una cosa bellissima. E tifiamo per lui perché, anche se fa queste cose terribili, ha questi bei momenti con Al. E Leslie è straordinaria, veramente. Se gli dico di dire ‘sembra che hai un ca**o in bocca’, lei lo dice senza problemi“.

Il tabellone
Simon Kinberg: “Si, nel film avrà un tabellone con tutte le persone che sono state cattive e a cui sta dando la caccia per svariati motivi, alcuni dei quali terremo nascosti, per ora.

Testata Mutante Negasonica
Tim Miller: “Deadpool vorrebbe che tenesse la bocca chiusa un po’ di più, sicuramente! E’ una tipica adolescente che pensa che lui sia un cog****e. Non è cosi silenziosa nel film, o meglio lo è nel senso che non vuole perdere il tempo con Deadpool. Noi volevamo che Colosso avesse una ‘studentessa’ e io e gli sceneggiatori ci siamo innamorati del suo nome.

Colosso
Tim Miller: “C’è una grossa sequenza d’azione che lo coinvolge nel terzo atto che è straordinaria. Colosso è sempre stato uno dei miei personaggi preferiti nel fumetto. Si, è importante anche la sua scrittura ma ciò che mi attirava quando leggevo i comics era la sua presenza e il suo look e volevo ricrearlo nel film alla perfezione, non poteva essere questo tizio dalla statura normale. E poi collega il film all’universo degli X-Men in piccole dosi ed è ottimo

La Quarta Parete
Tim Miller: “E’ una cosa che abbiamo pianificato dall’inizio […] ma ci è piaciuto cosi tanto come è venuto fuori, che quando abbiamo girato le scene aggiuntive abbiamo inserito qualche altro dialogo“.

Vanessa
Tim Miller: “Abbiamo cercato di restare fedeli al fumetto ma volevo che tenesse testa a Wade e non fosse una donzella in pericolo. Ci deve essere una ragione se questi due si amano! Lui è cosi unico, e anche lei deve esserlo. Lei è molto più forte di lui in molte cose, e quello era il nostro obiettivo. Adoro personaggi femminili cosi forti. E, quando abbiamo fatto dei test, le donne l’hanno amata. La storia d’amore è molto bella

Il costume
Tim Miller: “Sapete, la sequenza in cui crea il suo costume non era nei piani. Ho pensato ‘ne abbiamo viste a dozzine di scene cosi, non ne voglio fare un’altra’. Ma abbiamo trovato un modo per renderla molto alla Deadpool, è molto figa. Non ha tanti soldi, quindi deve farselo da solo

La violenza
Tim Miller: “Non sono un fan del sangue gratuito. Sicuramente lo studio non è a proprio agio con delle cose che abbiamo fatto, anche se è vietato ai minori, ma non penso rovinerà la visione a chi non si sente a proprio agio con la violenza. Magari un pochino se non tollerate tantissimo il sangue. Ma c’è una sequenza nel secondo atto, in cui Wade e Ajax si combattono in questo edificio in fiamme ed è una delle mie preferite. E’ una grossa sequenza ed è un momento straordinario per i personaggi“.

Altri articoli in Cinema

Cars 3: rilasciato il primo trailer completo ufficiale del nuovo film sequel Pixar

Angelo Tartarella27 aprile 2017
Call Of Duty WWII

Call of Duty WWII: tutto ciò che abbiamo potuto capire dal reveal di Sledgehammer Games

Antonio Salvatore Bosco27 aprile 2017

Morto a 73 anni Jonathan Demme, regista de Il Silenzio degli Innocenti

Angelo Tartarella26 aprile 2017

Il Gladiatore 2: Ridley Scott rivela come avrebbe riportato Decimo Massimo Meridio sullo schermo

Angelo Tartarella26 aprile 2017

Glass: confermato il sequel che chiuderà la trilogia iniziata con Unbreakable

Angelo Tartarella26 aprile 2017
Jurassic World 2

Jurassic World 2 – Un personaggio storico farà ritorno!

Luca Paura26 aprile 2017