DC Comics: Morrison annuncia i sequel di Arkham Asylum e Wonder Woman: Terra Uno

Fumetti
Matteo Gatta
Grande appassionato di storie, racconti e vasti universi espansi. Che questi siano narrati attraverso manga, comic, cinema, serie tv o libri poco importa.

Grande appassionato di storie, racconti e vasti universi espansi. Che questi siano narrati attraverso manga, comic, cinema, serie tv o libri poco importa.

Durante il primo panel della DC Comics, al San Diego Comic-Con 2017, hanno svelato diverse sorprese. Sul palco erano presenti i due Co-Publisher della casa editrice americana, Dan DiDio e Jim Lee, che hanno parlato di varie novità inerenti l’era Rinascita dell’Universo DC, l’etichetta Dark Matter e altro ancora.

DiDio ha preso la parola sottolineando il nuovo “manifesto” della casa editrice, dopo quanto successo con il reboot I Nuovi 52.

Probabilmente avevamo perso un po’ della vera essenza dei nostri personaggi. […] Per noi, il 2018 sarà un anno di grandi trasformazioni. […] Il nostro obiettivo è quello di attrarre nuovi lettori. Non siamo concentrati sul trattenere i vecchi lettori, per quanto vogliamo loro un gran bene. Con il tempo, i fumetti sono diventati la seconda o terza scelta per capire – ad esempio – chi sia Superman. Vogliamo cambiare tutto questo.

 

L’esempio concreto di questo nuovo obiettivo è, a detta del Co-Publisher, la serie DC Super Hero Girls. Lee ha aggiunto che la casa editrice è sempre alla ricerca di nuovi talenti che possano avere il successo di Neil Gaiman.

Il discorso si è poi prevedibilmente spostato sulla miniserie evento Dark Nights: Metal e sull’etichetta Dark Matter: i titoli di questo brand non avranno copertine variant e costeranno 2.99 dollari.

Il nostro obiettivo immediato con Dark Nights: Metal è farvi fare un giro su una grandissima montagna russa. Vogliamo continuare a pigiare sull’acceleratore, non vogliamo più ristagnare sotto l’aspetto creativo. Aggiungeremo nuovi elementi all’Universo DC e tanta diversificazione.

Quello che stiamo cercando di fare con Dark Matter è riportare in scena quel tipo di sensibilità che rese noi per primi nuovi lettori. Amiamo le doppie splash-page, il drama, l’aspetto soap-operistico dei personaggi e i villain che sanno essere più grandiosi degli eroi. Tutto questo divertimento sembra essersi perso da qualche parte lungo la strada. Dark Matter mira a riportare sulle pagine dei fumetti tanta azione e avventura.

 

A sorpresa è poi salito sul palco il grandissimo scrittore scozzese Grant Morrison, che ha annunciato di essere al lavoro sul sequel di Wonder Woman: Terra Uno.

La mia idea era quella di ritornare alle bizzarre idee di Marston. Ho pensato: “Proviamo a giocare con tutto questo: i personaggi sono guerrieri, ma hanno edificato una società pacifica!” Queste donne hanno saputo inventare una cultura e una tecnologia tutta loro. Il secondo volume sarà sulla falsariga di Star Wars: L’Impero colpisce ancora. Sarà la più grande storia di sempre di Wonder Woman.

Ma non è finita, perché lo scozzese ha ammesso di avere altri progetti targati DC Comics in lavorazione, incluso Arkham Asylum 2 assieme a Chris Burnham.

Ho in ballo un paio di altri progetti. Il protagonista di questa storia sarà il Batman del futuro, alias Damian Wayne. Sarà un volume di 122 pagine e sarà grandioso.

Altri articoli in Fumetti

Ti guarderò morire, la Recensione – NO SPOILER

Lorenzo Prattico16 ottobre 2017

DC Comics – ecco il video teaser di Doomsday Clock

Gerardo Americo15 ottobre 2017

Marvel Legacy, Daredevil: Nuovamente con il costume rosso #595

Simone La Ganga13 ottobre 2017

Punisher: The Platoon, le origini del punitore in Vietnam

Simone La Ganga13 ottobre 2017

Lucca Comics & Games: saldaPress si fa in tre

Redazione13 ottobre 2017

[MARVEL Legacy] Le prime pagine di Daredevil, She-Hulk e Moon Knight

Ignazio Chinnici13 ottobre 2017