NIOH - GIOCHIAMO ALL'ACTION RPG RILASCIATO DA TEAM NINJA! | OGGI alle 16:00

LA SERIE SERIA MA NON TROPPO. NON CHIEDETE CHE SI OFFENDE, È SENSIBILE!

Days Gone: l’anteprima al MilanGamesWeek 2017

News
Marco Pasqualini
Nato nel 1982 Marco è un ragazzo di città che ama la campagna più del multiplayer, pratica la monogamia su console, ne ama una alla volta anche se spesso si concede qualche scappatella su PC.

Nato nel 1982 Marco è un ragazzo di città che ama la campagna più del multiplayer, pratica la monogamia su console, ne ama una alla volta anche se spesso si concede qualche scappatella su PC.

Al centro dello stand Playstation spiccava un piccolo separè costantemente presidiato dagli stuart. Non ci si poteva vedere all’interno e all’esterno di esso giganteggiava l’immagine di Deacon St. John, il protagonista di Days Gone.

Grazie ad un po’ di fortuna siamo riusciti ad essere invitati alla presentazione a porte chiuse direttamente dall’operatore Sony incaricato: nella fattispecie ci è stata mostrata una sezione di gameplay che però non poteva essere provata dal pubblico ma da lui soltanto, anche se comunque é stata molto utile per capirne di più sul gioco in questione.

La sezione mostrata era sostanzialmente la stessa dell’ultimo trailer gameplay dell’incursione nel nascondiglio dei rapitori, ma con alcune differenze tra cui l’assenza dell’orda di infetti e al suo posto una situazione di passaggio tra i loro cadaveri infetti. La differenza più evidente è stata l’ambientazione innevata e non c’è stato modo di capire se sia una peculiarità del titolo con variazioni climatiche, oppure se sia semplicemente una maniera di nascondere qualche difettuccio grafico in via di risoluzione.

Dal punto di vista prettamente ludico non c’è poi tanto da aggiungere rispetto a quel poco che si è letto in precedenza, siamo di fronte ad un gioco dalle meccaniche rodate molto simile a The Last of Us, con sistemi di ingaggio corpo a corpo e a fuoco pressochè identici e tatticamente simili. Il genere è notoriamente famoso per non essere poi particolarmente dinamico ma è uno di quelli più gettonati, motivo per il quale alla fine della fiera Days Gone appare un prodotto convincente e il fatto di assomigliare al capolavoro Naughty Dog potrebbe essere solo una granzia di successo.

Tutto sommato promuoviamo a pieni voto quanto visto e le uniche riserve che ci permettiamo di considerare riguardano la sua uscita: da una semplice deduzione ci sembra scontato capire che sia impossibile che il titolo possa essere rilasciato a fine 2017, motivo per il quale appare alto il rischio per cui possa veramente scontrarsi in una finestra di lancio non troppo distante dall’abbottonatissimo sequel di The Last of Us, il quale potrebbe letteralmente spazzarlo via.

Sappiamo benissimo che Naughty Dog migliora i propri standard grafici ogni volta che sforna uno dei suoi capolavori, ma da questo punto di vista la natura free roaming di Days Gone potrebbe richiedere dei compromessi che lo farebbero apparire il meno curato tra i due. Quindi dovranno presumibilmente essere altre le caratteristiche che hanno portato Sony a puntare tanto sul progetto, motivo per il quale risulterebbe assurdo che i due titoli si pestassero i piedi tra di loro (il brand The Last of Us è in fondo una loro esclusiva) e tutto ciò potrebbe portarci a pensare che i due titoli potrebbero essere molto diversi nel loro stato finale.

Altri articoli in News

Gran Turismo Sport: nuove auto in arrivo

Federico Peres24 novembre 2017
black friday

Black Friday: Ecco gli ultimi sconti imperdibili per Playstation 4

Roberta Galluzzo24 novembre 2017

Raggiunte le 500.000 unità vendute per Hellblade: Senua’s Sacrifice

Chiara Parisi24 novembre 2017

Playground Games annuncia lo sviluppo di un nuovo gioco tripla A

Chiara Parisi24 novembre 2017

Svelati i Games with Gold di Dicembre

Chiara Parisi23 novembre 2017

Ultimo trailer per Black Mirror, avventura grafica in uscita questo mese

Matteo Ivaldi23 novembre 2017