News
Giuseppe Barbieri
Avevo circa 7 anni quando per la prima volta vidi uno dei miei fratelli giocare ai titoli più simbolici sulla prima Playstation, come Crash Bandicoot o Resident Evil 3: Nemesis. Da quel giorno mi sono interessato a questo mondo, facendo crescere sempre più la passione per i videogiochi. Credo e affermo che i videogiochi siano una vera e propria forma d'arte e di espressione che si unisce ad altri tipi di arte che insieme riescono catapultarti in un altro mondo. Ciò che apprezzo per lo più nei videogiochi sono le storie profonde, giocherei a COD o a qualunque altro multiplayer soltanto per noia. Amo le storie, e amo crearle. Oltre ad essere un videogiocatore in cerca di storie ho, da qualche tempo, anche l'interesse per la lettura e la scrittura.

Avevo circa 7 anni quando per la prima volta vidi uno dei miei fratelli giocare ai titoli più simbolici sulla prima Playstation, come Crash Bandicoot o Resident Evil 3: Nemesis. Da quel giorno mi sono interessato a questo mondo, facendo crescere sempre più la passione per i videogiochi. Credo e affermo che i videogiochi siano una vera e propria forma d'arte e di espressione che si unisce ad altri tipi di arte che insieme riescono catapultarti in un altro mondo. Ciò che apprezzo per lo più nei videogiochi sono le storie profonde, giocherei a COD o a qualunque altro multiplayer soltanto per noia. Amo le storie, e amo crearle. Oltre ad essere un videogiocatore in cerca di storie ho, da qualche tempo, anche l'interesse per la lettura e la scrittura.

Mancano 50 giorni esatti prima che Crash Bandicoot N. Sane Trilogy sia disponibile per l’acquisto nei negozi di tutto il mondo e la pagina Facebook ufficiale sta postando con una certa frequenza fugaci gameplay comparativi della versione Originale di Playstation 1 contro quella rimasterizzata su Playstation 4.

Troverete il video in alto alla notizia. Il livello riportato è tratto dal secondo episodio di Crash Bandicoot 2 – Cortex Strikes Back ed è uno dei livelli più noti del gioco su PsOne. Crash, al comando di un Jet-Pack, dovrà farsi strada nello spazio, scansando fili elettrici, casse TNT e Nitro, senza contare i vari nemici sparsi per l’area.

Crash Bandicoot N. Sane Trilogy

ANALIZZANDO IL VIDEO

Non abbiamo mai avuto nulla da ridire sul design dei vari ambienti, fin ora riprodotti fedelmente all’originale. Come al solito, e lo notiamo anche qui, sono state apportate solo delle leggere modifiche strutturali, come i dettagli resi un po’ più moderni e puliti, andando a togliere delle piccole imperfezioni o contenuti inadatti, o come i colori, più vivi e lucidi. Notiamo che la posizione delle casse e dei nemici, come anche degli ostacoli, sono stati lasciati invariati e semplicemente rimodernizzati.

Nel caso siate interessati nel vedere altri video comparativi, vi proponiamo il livello Cortex Power e Unbearable. Se invece vi interessa un gameplay vero e proprio, vi suggeriamo quello proposto qualche giorno fa dalla durata di 4 minuti del livello Sewer or Later, tratto sempre dal secondo capitolo della serie.

Vi ricordiamo, infine, che Crash Bandicoot N. Sane Trilogy, sarà disponibile dal prossimo 30 Giugno su Playstation 4, non è ancora chiaro se sarà un esclusiva termporale o meno.

Altri articoli in News

Medievil: il grande ritorno su PlayStation 4

Chiara Parisi10 dicembre 2017

Bayonetta 3, presentato ai Game Awards il teaser e altre novità

Chiara Parisi8 dicembre 2017

Monster Hunter World, tutti i dettagli sulla Beta su Ps4

Chiara Parisi8 dicembre 2017

The Game Awards, annunciati i nuovi presentatori

Chiara Parisi7 dicembre 2017

Assassin’s Creed IV: Black Flag e World in Conflict in regalo con Uplay

Chiara Parisi6 dicembre 2017

Il remake 3D di Secret of Mana avrà una distribuzione fisica molto limitata

Matteo Ivaldi5 dicembre 2017