Chiusi numerosi gruppi di Steam con contenuti nazisti

News
Federico Peres

Purtroppo sappiamo come ancora oggi esistano gruppi di persone che incitano alla violenza, al razzismo e all’antisemitismo e sappiamo anche che questi gruppi spopolano online, specialmente sui social network come Facebook, Youtube e molti altri. Quello che davvero stupisce, tuttavia, è ritrovarli persino su una piattaforma per videogiochi come Steam.

Ebbene sì, Valve ha ricevuto numerose critiche per la scarsa moderazione nell’ultimo periodo, per colpa del numero impressionante di gruppi palesemente neonazisti, contenenti frasi di incitamento all’odio e immagini inneggianti al Terzo Reich e al KKK, presenti su Steam. Addirittura, l’edizione americana di Motherboard, se n’è occupata mostrando vari screenshots di alcuni dei gruppi in questione così come il sito Bleeding Cool ha scritto un articolo a riguardo, in cui l’autore racconta che ha anche cercato di contattare Steam per parlare di questa situazione ma non ha ricevuto alcuna risposta…

Tutte queste mail di protesta sono comunque servite a qualcosa poichè recentemente Steam ha iniziato a chiudere queste pagine e bannarne gli amministratori questi  partendo da quelli più numerosi, in particolare quelli contenenti più di dieci persone.

Anche Bethesda si è schierata in maniera plateale contro il nazismo twittando un video di Wolfenstein II con il messaggio “Make America Nazi-Free Again“.

Altri articoli in News

Ultimo trailer per Black Mirror, avventura grafica in uscita questo mese

Matteo Ivaldi23 novembre 2017

PlayerUnknown’s Battleground, nuove armi e molto altro nell’aggiornamento 1.0

Chiara Parisi22 novembre 2017

Le casse premio uguali al gioco d’azzardo? La commissione in Belgio dice di sì

Federico Peres22 novembre 2017

Assassin’s Creed: Origins, disponibile la seconda Prova degli Dei

Chiara Parisi21 novembre 2017

Brutal Legend gratuito su Humble Bundle

Federico Peres21 novembre 2017

Warhammer Vermintide II: pubblicata la descrizione del Chaos Marauder

Federico Peres21 novembre 2017