Il CEO della Warner Brothers parla della verità sulla società e del suo futuro

Cinema
Angelo Tartarella
Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

In seguito alle critiche rivolte ai brand cinematografici DC, che vedono inclusi anche i famosi rumors sulla tanto chiacchierata bassa qualità della sceneggiatura di Ben Affleck per il suo film Batman, che vedrebbero addirittura il progetto in pericolo, la difficoltà per il film The Flash di trovare (e tenersi) un regista, e anche le critiche negative che hanno accolto i due film DC/Warner di quest’anno: Batman Vs. Superman: Dawn of Justice e Suicide Squad, è stato spiegato che la situazione non è brutta come sembra. E’ stato lo stesso Amministratore Delegato della Warner Brothers, Kevin Tsujihara a tessere le lodi del brand DC in una recente intervista con il NY Times. Mentre è il lavoro di Tsujihara, in quanto Amministratore Delegato della Warner, continuare a vedere il lato positivo delle cose, Kevin Tsujihara si prende i suoi meriti, anche in conseguenza dell’acquisto della Time Warner, casa madre della Warner Brothers, da parte della AT&T, dato che la sua divisione ha visto un incremento delle entrate del 12 percento, rispetto all’anno scorso.

att-time-warner

Riguardo Batman vs. Superman e Suicide Squad, che sono stati assolutamente fatti a pezzi dalla critica, Tsujihara ha voluto far notare che, insieme, i due film hanno portato alla Warner un incasso mondiale di 1.6 miliardi di dollari, senza dimenticare che, sempre nello stesso articolo del NY Times,  Tsujihara si è detto “sicuro che il cambio che sta venendo fatto da lui nella gestione (aggiungere un paio di produttori esecutivi quali Geoff Johns e Jon Berg, con l’incarico di occuparsi dei film dei supereroi DC Comics, per citarne uno) soddisferà molto di più i fan”. “La cosa che realmente mi rende speranzoso è che ho visto Wonder Woman, ed è grandioso.”  ha aggiunto Tsujihara.

jon-berg-geoff-johns-e-nuovo-logo-dc-entertainment

Recentemente si è anche saputo che le serie tv Warner/DC fanno guadagnare alla società miliardi di dollari, e si sta parlando di serie quali Arrow, The Flash, DC’s Legends of Tomorrow e Supergirl.  Tutte e quattro le serie che si incontreranno in un gigantesco crossover questa stagione sul canale The CW, lo stesso canale che ha comparato questo progetto ad un progetto Hollywoodiano su grande scala.

cw_dc

L’evento della DC Comics Rebirth, parlando invece di fumetti, è stato un successo per i critici, i fan e i venditori – dato che ha permesso alla DC Comics di battere la concorrenza in fatto di vendite per tre mesi consecutivi. L’articolo menziona anche che la Warner Bros. sta sviluppando un servizio in stile Netflix per le serie dedicate ai supereroi, con un riferimento sia a Batman che a Harry Potter. “Combinarci con AT&T ci permetterà di arrivare direttamente al consumatore con brand come quelli DC anche più velocemente” ha dichiarato Mr. Tsujihara.

Riguardo i critici, Tsujihara menziona il fatto che lui spera che il nuovo piano dei film DC causi il pentimento di qualche critico e inoltre, sempre nella stessa intervista, Tsujihara commenta su i rumor negativi che circondano la compagnia, presentandoli come un risultato del malcontento di quei produttori esecutivi che hanno lasciato lo studio sotto circostanze poco felici.

dccu

Inoltre, come bonus per la Warner Bros., il loro CEO ha anche menzionato l’inclusione nei loro progetti della loro popolare divisione videogiochi (LEGO e Mortal Kombat), riguardanti i loro film in arrivo (Justice League, Animali Fantastici e Dove Trovarli e i vari sequel, Kong: Skull Island) e i loro investimenti nello sviluppo digitale (Machinima).

Altri articoli in Cinema

mammaiuto film un lungo cammino

Mammaiuto al cinema: Brandon Box acquisisce i diritti di Un lungo cammino

Claudia Padalino16 agosto 2017

Gremlins 3: Gizmo potrebbe morire

Rachele Innocenti16 agosto 2017
Godzilla King of The Monsters

Godzilla King of The Monsters – Il regista annuncia l’arrivo di Destoroyah?

Luca Paura16 agosto 2017

Monolith, la Recensione – NO SPOILER

Gerardo Americo15 agosto 2017

Captain Marvel – nuova immagine del costume

Gerardo Americo15 agosto 2017

Deadpool 2, incidente sul set: morta giovane stuntwoman

Nicoletta Salvi15 agosto 2017