Call of Duty WWII: tutto ciò che abbiamo potuto capire dal reveal di Sledgehammer Games

News
Antonio Salvatore Bosco
Appassionato del mondo nerd dalla tenera età di 3 anni quando giocavo a Sonic con il sega master system di mio padre. Amante della scienza e della lettura. Marvel e Disney mi accompagnano ogni giorno da sempre. Pronto a scoprire cose nuove e a farle conoscere agli altri.

Appassionato del mondo nerd dalla tenera età di 3 anni quando giocavo a Sonic con il sega master system di mio padre. Amante della scienza e della lettura. Marvel e Disney mi accompagnano ogni giorno da sempre. Pronto a scoprire cose nuove e a farle conoscere agli altri.

Sappiamo bene che Call of Duty, sin dai suoi inizi, ha offerto esperienze basate sulla realtà, catapultandoci nelle cruente e spettacolari battaglie della seconda guerra mondiale, con tutti i limiti hardware e di stile del tempo.

Negli ultimi anni, però, il brand si è discostato dalla realtà andando ad offrire esperienze futuristiche che alla lunga hanno stancato i fan, che non ne volevano più sapere di ambientazioni spaziali e di armi esagerate.

Ora Activision e Sledgehammer Games vogliono riportare Call of Duty alle origini con il nuovo Call of Duty WWII che sarà disponibile a partire dal 3 Novembre 2017 su Playstation 4, Xbox One e PC.

Nel corso del reveal ufficiale del titolo da parte di Sledgehammer Games ci sono state fornite numerose informazioni ed è stato mostrato il primo trailer ufficiale, che vi riproponiamo in cima all’articolo. Andiamo ad analizzare insieme tutte le informazioni che abbiamo potuto ricavare su Call of Duty WWII.

Ritorno alle origini

Sin dalle prime battute nel corso del reveal, abbiamo capito che Sledgehammer Games ha voluto basarsi sulla realtà.

Il team ha fatto un lavoro di ricerca accurato e approfondito basandosi su testimonianze, documentari e fonti ufficiali oltre ad aver visitato fisicamente i luoghi più cruciali della guerra e ad aver affiancato allo sviluppo un famoso storico, tutti elementi che renderanno possibile una storia che riprenderà i fatti realmente accaduti nel corso di quell’orribile disastro che è stata la seconda guerra mondiale.

Uno degli obiettivi di Sledgehammer, oltre a quello di intrattenere e divertire, è infatti quello di far rivivere a tutti (anche ai più giovani, come ripetuto più spesso nel corso del reveal da Michael Condrey, chief operating and development officer di Sledgehammer Games) le realtà e gli orrori della guerra che ha portato profondi cambiamenti nell’ordine mondiale.

Call of Duty World War II riprenderà gli eventi principali del secondo conflitto a livello mondiale e, in particolare, è stata posta l’attenzione sullo sbarco in Normandia. Altre ambientazioni saranno Germania, Francia e Belgio in quanto il periodo interessato sarà quello degli ultimi due anni del conflitto in Europa. Ci troveremo a combattere sia in zone più urbane che in spazi più aperti circondati da natura.

Stando agli sviluppatori, questo sarà il gioco migliore da loro sviluppato e avrà un ottimo script in cui verrà dato spazio a storie di uomini normali capaci di cose straordinarie. L’attenzione sarà posta non solo su un singolo personaggio ma su un intero gruppo di 12 soldati di diversa provenienza, che si incontreranno nel corso della guerra e condivideranno insieme questo terribile percorso che li porterà dalla Francia settentrionale alla Germania nazista. Potremo interagire con i nostri compagni e scambiare armi e munizioni.

La storia quindi si concentrerà sul cambiamento che la guerra porta a livello emotivo, ma non solo, in ciascuna persona. L’azione sarà mostrata attraverso gli occhi del giovane diciannovenne Ronald “Red” Daniels e dei suoi compagni.

Avremo quindi un taglio storico più maturo e realistico, al quale si affiancheranno esplosioni, scene di azione, violenza e sangue.

Nel corso del reveal abbiamo avuto la conferma di due missioni:

  • Battaglia della Foresta di Hürtgen ovvero una foresta posta al confine tra Germania e Belgio dove le forze alleate combatterono in scontri devastanti. Il nostro gruppo in questa occasione avrà già nuovi compagni come un soldato inglese, uno africano e uno tedesco. Vivremo questa missione attraverso gli occhi di uno di questi coprotagonisti.
  • Normandia in cui il nostro plotone all’interno di Higgins Boat, vivrà l’esperienza dello sbarco su Omaha Beach e dovremo farci strade tra le linee nemiche.

L’immersione sarà garantita anche dall’assenza di un’interfacci grafica esuberante in quanto tutto ciò che dovremo fare ci sarà detto dai nostri commilitoni. Ci saranno soltanto alcuni Quick Time Events che avranno lo scopo di gestire l’arma bianca, ma non saranno invasivi e saranno più articolati del solito in quanto dovremo muovere sia la leva analogica che premere un tasto.

Brutalità in alta definizione

Dal trailer di gioco possiamo vedere che il dettaglio grafico è piuttosto sorprendente. La cura riposta nei volti è notevole e la loro realizzazione è quasi fotorealistica, le espressioni dei vari personaggi risultano infatti essere profonde. I livelli inoltre saranno segnati da una scenograficità degna di nota.

Il gameplay mostrato è stato preso dalla versione Playstation 4 del titolo, probabilmente PS4 Pro vista la fluidità. Il team ha comunque più volte sottolineato che hanno davvero potuto spingersi oltre grazie all’hardware moderno.

Un dettaglio interessante riguarda l’intelligenza artificiale nemica: questa infatti non seguirà i soliti pattern ma replicherà le tattiche reali utilizzate nel corso della guerra.

Modalità multiplayer rinnovata

Le novità maggiori sembrano essere state riservate al comparto online del titolo. Non ci è stato svelato molto ma al prossimo E3 ci sarà un panel dedicato al multiplayer di Call of Duty WWII in cui verremo a scoprire nuove feature.

Scopriamo comunque che la coop non sarà legata alla storia principale e offrirà missioni da fare con altri giocatori e amici. In questa modalità anche l’avversario sarà diverso ma non sono stati forniti altri dettagli sebbene siano stati promessi colpi di scena.

Ci viene assicurato che il multiplayer garantirà un gameplay classico e frenetico. Saranno tre elementi che andranno principalmente a comporre questa modalità:

  • Guerra: si baserà sulla guerra di posizione e sarà “narrative-driven”; ripercorreremo il conflitto tra l’Asse e gli Alleati. Ci scontreremo in continue fasi di attacco e di difesa per conquistare nuove porzioni di territorio e si tratterà quindi di una modalità più aperta.
  • Divisioni: nuovo modo di creazione delle classi e di personalizzazione dei personaggi, nel mentre i giocatori si arruoleranno nelle proprie divisioni e scaleranno i rank
  • Headquarters: una sorta di spazio sociale in cui si potrà mostrare il proprio soldato, gli oggetti sbloccati, parlare con altri giocatori e anche organizzare una squadra.

Confermata la closed beta multiplayer in accesso anticipato su PlayStation 4.

Nazi-Zombie ne abbiamo?

Consuetudine dei Call of Duty è offrirci una modalità zombie e poteva mancare in questo titolo basato sulla Seconda Guerra Mondiale? Ovviamente no!

I due co-fondatori dello studio, Glen Schofield e Michael Condrey, ci hanno rivelato che la modalità Zombie si baserà sul disperato tentativo del Terzo Reich di creare un super esercito, tentativo che però non andrà totalmente a buon fine facendo sì che si propaghi un’epidemia in tutta Europa, dando luogo a un’invasione di non-morti.

Base, Digital Deluxe e Pro Edition

Per concludere questa carrellata di informazioni e dettagli sul nuovo e ormai atteso Call of Duty WWII, aggiungiamo che Activision ha aperto i preordini per le varie edizioni del titolo.

La Base Edition e la Digital Base Edition conterranno unicamente il gioco.

La Digital Deluxe Edition  includerà anche il Season Pass e contenuti non ancora svelati.

La Pro Edition porterà con sé, come svelato da un leak, il Season Pass, uno Steelbook e contenuti ancora non annunciati.

Sembrerebbe proprio che Call of Duty abbia nuovamente attirato e incuriosito tutti i suoi fan, e noi non possiamo far altro che esserne felici. Attendiamo quindi l’E3 di Los Angeles per avere maggiori informazioni e vi invitiamo a restare nelle nostre pagine per tutte le future informazioni su Call of Duty WWII.

Altri articoli in News

Medievil: il grande ritorno su PlayStation 4

Chiara Parisi10 dicembre 2017

Bayonetta 3, presentato ai Game Awards il teaser e altre novità

Chiara Parisi8 dicembre 2017

Monster Hunter World, tutti i dettagli sulla Beta su Ps4

Chiara Parisi8 dicembre 2017

The Game Awards, annunciati i nuovi presentatori

Chiara Parisi7 dicembre 2017

Assassin’s Creed IV: Black Flag e World in Conflict in regalo con Uplay

Chiara Parisi6 dicembre 2017

Il remake 3D di Secret of Mana avrà una distribuzione fisica molto limitata

Matteo Ivaldi5 dicembre 2017