Box Office e Cinecomics: analisi e confronti di un 2017 da ricordare

Cinema
Andrea Prosperi
Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.
@Www.twitter.com/Zero_Borja

Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.

Con l’uscita di Justice League, la scorsa settimana, il cerchio si chiude. Il 2017, iniziato con Logan, è stato attraversato in maniera pressoché continua dai molti Cinecomics che hanno dominato, chi più, chi meno, il box office internazionale. Con Thor: Ragnarok e Justice League ancora in piena corsa, ci apprestiamo a presentarvi una analisi dell’anno che si avvia alla conclusione, utilizzando come fonte Box Office Mojo.

Golden Age

Il genere sta vivendo indubbiamente una vera e propria Età dell’Oro. Il 2017 ha infatti visto l’arrivo di ben sei pellicole legate al tema dei supereroi, prodotte dalle principali Major del settore. Disney, attraverso i suoi Marvel Studios, ha fatto la parte del leone, con due film prodotti individualmente (Guardiani Della Galassia Vol. 2 e Thor: Ragnarok) e uno realizzato in collaborazione con Sony Pictures (Spider-Man: Homecoming). Ad inseguire Warner Bros, con il suo Wonder Woman (prima pellicola interamente dedicata ad un personaggio femminile) e il kolossal Justice League, arrivato di recente nelle sale. Fanalino di coda, ma solo per numero di opere al cinema, Fox, con il suo Logan, grande successo per l’ultimo lavoro di Hugh Jackman sul personaggio, dopo quasi vent’anni. Riuscirà l’attore ad ottenere una nomination ai prossimi Oscar proprio con Logan? Da fan del genere, non possiamo non sperare in questo riconoscimento per il nostro Wolverine in carne e ossa!

Età d’Oro anche per gli studios. I sei film sopracitati hanno raccolti per ora 4.210.266.287 dollari in tutto il mondo, un risultato a dir poco straordinario, considerando per l’appunto la corsa tutt’altro che conclusa per Thor: Ragnarok e Justice League. I 5 miliardi di dollari sono attualmente tutt’altro che lontani.

Curioso come per ora nessuna pellicola di questo genere abbia raccolto, quest’anno, più di un miliardo di dollari. L’ultimo ad aver raggiunto tale risultato è stato, nel 2016, Captain America: Civil War, preceduto da Avengers: Age of Ultron, Iron Man 3 e The Avengers. Tornando indietro, tale risultato fu raggiunto anche dal secondo e dal terzo capitolo della trilogia di Nolan su Batman, Il Cavaliere Oscuro e Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno.

Numeri

Tempo di classifiche, che ovviamente non equivalgono ad un confronto sulla qualità, ma semplicemente un confronto puramente quantitativo. Escludendo le due pellicole ancora nei cinema, questo 2017 vede in testa, a livello internazionale, Spider-Man: Homecoming, con 880.132.609$, con un recupero decisamente incredibile dopo l’uscita nel mercato asiatico. A seguirlo Guardiani della Galassia Vol. 2, con 863.564.415$ raccolti in tutto il mondo, con a breve distanza Wonder Woman, che ha concluso la sua corsa al botteghino con 821.763.408$. A chiudere Logan, che segna 616.795.600$.

Sul mercato statunitense la classifica subisce invece una forte modifica. Al primo posto troviamo infatti Wonder Woman, con 412.563.408$ raccolti solamente in patria, seguito da Guardiani della Galassia Vol. 2, con 389.813.101, Spider-Man: Homecoming, con 334.166.825$ e Logan, con 226.277.068$. Un cambiamento piuttosto importante, che mostra come Wonder Woman abbia avuto un forte apprezzamento negli Stati Uniti, mentre Spider-Man ha raccolto consensi soprattutto nel mercato internazionale.

Parlando esclusivamente del weekend d’apertura, possiamo includere anche le due recenti pellicole. Utilizzeremo, per questa classifica, i risultati ottenuti all’arrivo nelle sale statunitensi.

La parte più alta del podio spetta così a Guardiani della Galassia Vol.2, con ben 146.510.104$ raccolti nel primo finesettimana di apertura! Quasi il 40% dell’incasso totale ottenuto negli Stati Uniti è stato raccolto nella prima settimana. A seguirlo, a debita distanza, troviamo il recente Thor: Ragnarok, con 122.744.989$, molto vicino a Spider-Man: Homecoming, con i suoi 117.027.503$. Wonder Woman raccolse invece 103.251.471$, riuscendo però a superare, nei risultati definitivi statunitensi, sia Guardiani della Galassia che Spider-Man, dimostrando come anche l’impressione sul pubblico sia buona parte del successo di una pellicola: un ottimo risultato per la produzione.

A chiudere, sotto i cento milioni di dollari, troviamo Justice League, con 93.842.239$, e Logan, con 88.411.916$. L’ultimo film del DC Extendend Universe non sembra aver convinto il grande pubblico. La nostra recensione è stata decisamente positiva, per cui speriamo che i risultati definitivi possano premiare la nuova pellicola dedicata alle avventure della celebre squadra di eroi.

Nuove attese

Il 2018 si rivelerà un anno a dir poco infuocato per il genere. I Marvel Studios occuperanno la prima parte dell’anno con ben tre film: a febbraio Black Panther e a luglio Ant-Man and The Wasp, mentre tra i due arriverà, a maggio, Avengers: Infinity War, che saprà decisamente monopolizzare l’attenzione del pubblico. L’attesa è tanta, per il primo dei due film (il secondo, attualmente senza titolo, arriverà nel 2019) che chiuderanno le prime tre fasi del Marvel Cinematic Universe, iniziate nel lontano 2008 con il primo Iron Man.

Per quanto riguarda il DC Extendend Universe, la situazione non è decisamente chiara. Per ora l’unico film previto per il 2018 è Aquaman, nelle sale nel dicembre del prossimo anno. Molte altre produzioni sono in corso, per cui è possibile che ci possa essere qualche sorpresa.

La vera novità è la definitiva entrata in campo di Sony, con Venom, in arrivo nel 2018, interpretato da Tom Hardy. In produzione sono anche altri film dedicati a personaggi Marvel, come Gatta Nera e Morbius. Nell’attesa del secondo capitolo dedicato all’Uomo Ragno, previsto per il 2019, Sony non resta di certo ferma ad aspettare.

Infine torna sulla scena Fox, dopo un 2017 che la ha vista presente, nel genere, solamente con Logan. Ben tre pellicole, per un 2018 davvero ricco di pellicole. Ad Aprile arriverà il primo film dedicato a New Mutants, il cui primo trailer ci ha mostrato un taglio decisamente horror. La squadra di giovani mutanti riuscirà a conquistare il box office? Questa è una domanda che sicuramente non deve porsi Deadpool 2, in arrivo a giugno. Il sequel è già un successo annunciato, forte di un primo capitolo di grande impatto mediatico. Infine, a concludere l’anno, novembre vedrà il nuovo capitolo della saga principale, X-Men: Dark Phoenix. Il nuovo episodio della saga prenderà le mosse da X-Men: Apocalisse, continuando così a riscrivere la storia cinematografica dei mutanti.

Restate con noi, per scoprire news, recensioni e molto altro, per questo 2018 così esaltante!

 

Altri articoli in Cinema

Justice League: Box Office senza pietà – Tempo di cambiamenti?

Andrea Prosperi11 dicembre 2017

Spider-Man: Un Nuovo Universo – Diffuso il trailer del film dedicato a Miles Morales!

Andrea Prosperi11 dicembre 2017

[RUMOR] Nel sequel di Spider-Man: Homecoming verrà introdotta Gwen Stacy?

Alessio Lonigro11 dicembre 2017

Venom: confermata la storia da cui il film prenderà ispirazione

Alessio Lonigro10 dicembre 2017

Il primo trailer di Alita: Battle Angel è finalmente arrivato

Matteo Ivaldi9 dicembre 2017

The Batman: Incerta la presenza di Ben Affleck

Andrea Prosperi8 dicembre 2017