Blade Runner 2049 – Il regista Denis Villeneuve sull’ingaggio di Harrison Ford

Cinema
Giorgio Paolo Campi
Innamorato del cinema da quando a sei anni vide "I predatori dell'Arca perduta"; se non sta guardando un film o leggendo un fumetto chiamate aiuto, perché sicuramente la situazione è grave. E' in procinto di fondare una religione che proclami Macaulay Culkin il nuovo messia.

Innamorato del cinema da quando a sei anni vide "I predatori dell'Arca perduta"; se non sta guardando un film o leggendo un fumetto chiamate aiuto, perché sicuramente la situazione è grave. E' in procinto di fondare una religione che proclami Macaulay Culkin il nuovo messia.

Tra non molto, al San Diego Comic-Con verrà rilasciato nuovo materiale di Blade Runner 2049. Il film, come tutti sappiamo, è il sequel del magistrale Blade Runner, uno degli indiscussi capolavori del cinema di fantascienza, e non solo. La pellicola, basata sul romanzo di Philip K. Dick Ma gli androidi sognano pecore elettriche? (1968), venne ideata e realizzata nel 1982 dal regista Ridley Scott, già sulla cresta dell’onda dopo il recente successo con Alien (1979). L’annuncio di un sequel a ben trentacinque anni di distanza ha lasciato di stucco il pubblico; soprattutto perché si assisterà ad un grande ritorno, quello dell’agente Rick Deckard, interpretato da Harrison Ford.

Il brillante regista del sequel Denis Villeneuve (Sicario, Arrival), nella cornice della convention di San Diego, ha rilasciato alcune dichiarazioni a CinemaBlend riguardo alle prime fasi della produzione, cruciali per la stessa decisione di portare alla luce Blad Runner 2049, e riguardo all’ingaggio di Harrison Ford nel vecchio ruolo dell’agente Deckard.

Ecco le parti salienti del discorso di Villeneuve:

“La prima cosa che fecero [i produttori della Alcon Entertainment, ndr] fu approcciare Ridley, ovviamente. Dissero ‘Possiamo farlo, e ci piacerebbe molto farlo insieme con te’. Ridley li richiamò dopo 15 minuti e disse: ‘Prendete un volo per Londra adesso!’ ”

“Così incontrarono Ridley, e Ridley aveva moltissime idee. Perché il punto è: quando fece il primo Blade Runner, ciò che ha detto a me è che aveva il desiderio di seguire Deckard in altre storie. Questo era un universo aperto. […] Non c’era l’intenzione di fare un solo film”.

“[…] non appena ebbero l’idea, chiamarono Harrison. Penso che glielo domandarono nella prima fase di stesura della sceneggiatura; perché senza Harrison non ci sarebbe potuto essere alcun film. E Harrison disse sì: così svilupparono il copione. Harrison era nel progetto prima di me. Non sono io ad aver ingaggiato Harrison. Io dovetti essere approvato da lui.

Blade Runner 2049 è prodotto da Alcon Entertainment, Thunderbird Entertainment e ScottFree Productions (lo stesso Ridley Scott infatti ha partecipato al progetto nel ruolo di Executive Producer) e verrà distribuito da Warner Bros. negli Stati Uniti, da Columbia Pictures nel resto del mondo. La sceneggiatura è stata scritta da Hampton Fancher (già co-sceneggiatore del primo Blade Runner) e Michael Green (Logan, Alien: Covenant, American Gods), mentre alla colonna sonora si è dedicato l’islandese Jóhann Jóhannsson, già collaboratore di Villeneuve in Prisoners, Sicario e Arrival; ha inoltre collaborato con Darren Aronofsky per Mother!, nuovo thriller-horror in uscita in Italia il prossimo 1 novembre.

Il cast, oltre al recupero di Ford, vedrà l’ingresso nel franchise di volti nuovi, di cui alcuni già molto noti: Ryan Gosling (Drive, Le idi di marzo, Solo Dio perdona, la grande scommessa, La La Land), Jared Leto (Fight Club, American Psycho, Requiem for a Dream, Dallas Buyers Club, Suicide Squad), Dave Bautista (Guardiani della Galassia), Robin Wright (Forrest Gump), Mackenzie Davis (The Martian, Black Mirror), David Dastmalchian (Il Cavaliere Oscuro, Ant-Man), Ana de Armas, Edward James Olmos (Blade Runner, Battlestar Galactica).

SINOSSI

Trent’anni dopo gli eventi del primo film (perciò nel 2049), un nuovo “blade runner”, l’agente K del Los Angeles Police Department (Ryan Gosling), porta alla luce un segreto rimasto a lungo sepolto, che potrebbe far precipitare ciò che resta della civiltà nel caos. La scoperta di K lo conduce alla ricerca dell’agente Deckard (Harrison Ford), dato per scomparso da trent’anni.

Il film verrà distribuito nelle sale americane dal 6 ottobre 2017; in quelle italiane dal 5 ottobre 2017.

Fonte: CinemaBlend

Altri articoli in Cinema

Avengers 4: Gwyneth Paltrow e il suo involontario spoiler!

Andrea Prosperi13 dicembre 2017

Nuovo Trailer per Black Panther!

Andrea Prosperi13 dicembre 2017

Venom – Woody Harrelson è in trattative per entrare a far parte del cast!

Alessio Lonigro13 dicembre 2017

Arabia Saudita: Dopo 35 anni tornano i cinema

Andrea Prosperi13 dicembre 2017

Avengers: Infinity War – Karen Gillan spiega l’assenza di Nebula nel trailer

Alessio Lonigro12 dicembre 2017

Coco: il film Pixar conquista il box office!

Annamaria Rizzo11 dicembre 2017