Baby Driver, Il Genio della Fuga – La Recensione

Cinema
Andrea Prosperi
Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.
@Www.twitter.com/Zero_Borja

Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.

La programmazione cinematografica italiana, in estate, può rivelarsi una vera sofferenza. Molto spesso i film vengono spostati in autunno, con diversi mesi di ritardo rispetto all’uscita mondiale. L’esempio oggi è Baby Driver, la nuova pellicola di Edgar Wright, e che può contare su un cast davvero di alto livello, con attori come Kevin Spacey e Jamie Foxx. Fortunatamente, abbiamo potuto assistere in anteprima, così da poterne parlare a voi, lettori di Nerdplanet.it!

Musical?

Il film ruota decisamente intorno al protagonista, chiamato Baby. Un ragazzo all’apparenza problematico, costantemente in silenzio, chiuso nell’ascoltare musica dal suo iPod per distrarsi da un difetto dell’udito che gli provoca un fastidioso fischio all’orecchio. Qua arriva già la prima particolarità di questa pellicola: lo spettatore ascolta le canzoni insieme a Baby, dando anche il ritmo alla narrazione, in una sorta di musical moderno. Nessun ballo, nessun canto, ma una ricchissima colonna sonora, in grado di spaziare dai Queen al Funky, dal rap al rock, trovando il giusto ritmo per ogni scena.

Un deciso valore aggiunto ad una trama a dir poco adrenalinica: Baby guida per dei criminali, rivestendo il ruolo di pilota per la fuga, attendendo in auto fuori dai colpi, pronto a sparire dopo incredibili inseguimenti. La fuga rivela dunque le capacità intellettive di Baby, considerato un vero e proprio prodigio. Niente di esagerato, non ci si avvicina ai livelli di Fast & Furious, ma un delizioso utilizzo dell’ingegno, unito ovviamente a grandi capacità di guida.

Veloce

Ben presto entriamo nel vivo del film, in cui si intersecano due linee: da un lato, la narrazione sentimentale, dedicata a una ben scritta storia d’amore, dall’altro il thriller di chi vuole liberarsi di una vita a dir poco pericolosa. Un crescendo di situazioni porterà Baby a prendere difficili decisioni, con un salire della tensione che terrà gli occhi dello spettatore sgranati. Per chi cerca un film in grado di tenere davvero incollati allo schermo, chiedendosi cosa starà per accadere, Baby Driver è il film ideale.

La regia è a dir poco ottima. Il sapiente utilizzo della colonna sonora, come già detto, è davvero il valore aggiunto al film, creando un clima di immersione davvero impressionante. Da notare anche l’utilizzo delle inquadrature nelle scene più dense d’azione, con un uso adeguato e non esagerato, per un film che resta equilibrato e ancorato alla realtà.

Sceneggiatura lineare e tutt’altro che prevedibile. Non si lasciano buchi di trama o spazi aperti, ma si predilige sorprendere lo spettatore, non dandogli spazio di immaginare cosa accadrà nelle scene successive. Davvero importante, per una trama che poteva risolversi in maniera più facile, ma che non lo fa.

Fotografia molto buona, effetti speciali nella norma, senza un vero e proprio abuso, anche rispetto agli ultimi anni di cinema.

Baby

Ottime interpretazioni di tutti i vari attori in gioco, in quel microverso che ruota intorno alla figura di Baby. Ovviamente avendo visto il film nella versione doppiata non possiamo esprimerci al meglio, ma è notabile come il cast faccia davvero la differenza. Kevin Spacey è decisamente in grado di rubare lo schermo, anche se ultimamente sembra si divertano a cucirgli sopra ruoli molto simili al famoso Frank Underwood di House of Cards.

Un film assolutamente da vedere, una pellicola che, grazie alla sua colonna sonora, potrà diventare un cult di questi anni, se verrà accompagnata dal giusto successo. Un tocco simil-Tarantino, in alcuni punti, è complice nel rendere il film davvero entusiasmante, rivelando un equilibrato utilizzo di molte tematiche tratte dal cinema più amato dallo spettatore nell’ultimo periodo.

In Italia il film verrà distribuito nelle sale dal 7 Settembre, ma diversi multisala provvederanno a varie proiezioni in anteprima nel mese di Agosto. Non possiamo dunque che consigliarvi di tenere d’occhio la programmazione dei vostri cinema nel prossimo mese, per non perdere un film che siamo sicuri apprezzerete!

Baby Driver - Il Genio della Fuga

Baby Driver - Il Genio della Fuga
7.5

Regia

8/10

Sceneggiatura

7/10

Colonna Sonora

8/10

Cast

8/10

Fotografia

8/10

Pros

  • Cast di livello
  • Colonna sonora d'eccezione
  • Adrenalinico

Cons

  • Caratterizzazioni non approfondite, a favore della velocità dello svolgimento

Altri articoli in Cinema

Avengers 4: Gwyneth Paltrow e il suo involontario spoiler!

Andrea Prosperi13 dicembre 2017

Nuovo Trailer per Black Panther!

Andrea Prosperi13 dicembre 2017

Venom – Woody Harrelson è in trattative per entrare a far parte del cast!

Alessio Lonigro13 dicembre 2017

Arabia Saudita: Dopo 35 anni tornano i cinema

Andrea Prosperi13 dicembre 2017

Avengers: Infinity War – Karen Gillan spiega l’assenza di Nebula nel trailer

Alessio Lonigro12 dicembre 2017

Coco: il film Pixar conquista il box office!

Annamaria Rizzo11 dicembre 2017