Arrow 5: Un ritorno alle origini, una stagione senza magia

News
Alessandro Niro
Nato il 16 luglio 1988, è stato fin da bambino appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e fumetti. Ex redattore/recensionista di varie testate giornalistiche e attualmente titolare di una società Informatica, ha deciso di aprire una propria freepress dedicata al mondo nerd. La passione per quello che fa ed ama, non lo ha mai fermato davanti a niente e nessuno.

Nato il 16 luglio 1988, è stato fin da bambino appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e fumetti. Ex redattore/recensionista di varie testate giornalistiche e attualmente titolare di una società Informatica, ha deciso di aprire una propria freepress dedicata al mondo nerd. La passione per quello che fa ed ama, non lo ha mai fermato davanti a niente e nessuno.

Per accogliere le migliaia richieste dei fan, la linea narrativa della Season 5 di The Arrow sarà più lineare e simile a quella della prima stagione, diversamente da come è accaduto nella precedente con l’introduzione di Constantine, Vixen, Damien Darhk e, della magia.

Come annunciato dalla produttrice esecutiva Wendy Mericle, la quinta stagione sarà un vero e proprio ritorno alle origini.

Lo show era sempre stato concepito per essere un crime drama che fosse realistico fin nel profondo. Poi è arrivato Flash e, oh mamma, ci sono i poteri dei metaumani. E poi anche Damien: bene, non avevamo trattato l’argomento della magia nello show, proviamo a introdurlo” ha spiegato la Mericle. “Per la quinta stagione, proprio perché si tratta di una risposta alla prima e proprio perché ne stiamo chiudendo il capitolo, abbiamo voluto tornare alle nostre radici e concentrarci su ciò che caratterizzava lo show. Cos’è il nostro universo? Andare indietro fino a ‘Che cos’è Arrow?’“.

Anche il villain della nuova stagione sarà ben diverso da Damien Darhk, Prometheus, nonostante il nome, sarà il nuovo super-cattivo senza totem e/o poteri magici speciali. Come la Mericle stessa dichiara: “Prometheus non avrà magia, non avrà poteri. Ha un forte risentimento e dell’astio nei confronti di Oliver e si avvicinerà a lui in un modo davvero interessante, da vero e proprio sociopatico“.

Nonostante il ritorno alle origini, dovremo comunque avere qualche cambiamento nello show, causato da quel che è successo nell’ultima puntata di The Flash; stiamo parlando del Flashpoint.

Altri articoli in News

arrow

Arrow – Prime immagini del nuovo cross-over per le serie DC Comics

Roberta Galluzzo19 novembre 2017
Signore degli Anelli

Amazon produrrà la serie sul Signore degli Anelli!

Luca Paura13 novembre 2017

Iron Fist: iniziano le riprese della seconda stagione

Federico Marsili10 novembre 2017
stranger things 3

Stranger Things 3 – La nuova stagione avrà un altro salto temporale

Roberta Galluzzo8 novembre 2017
stranger things

Stranger Things – Gli autori accusati per un bacio improvvisato sul set

Roberta Galluzzo8 novembre 2017
stranger things

Stranger Things – Un protagonista sarebbe già dovuto morire

Roberta Galluzzo6 novembre 2017