Aquaman – Graham McTavish da Lo Hobbit si unisce al cast

Cinema
Giorgio Paolo Campi
Innamorato del cinema da quando a sei anni vide "I predatori dell'Arca perduta"; se non sta guardando un film o leggendo un fumetto chiamate aiuto, perché sicuramente la situazione è grave. E' in procinto di fondare una religione che proclami Macaulay Culkin il nuovo messia.

Innamorato del cinema da quando a sei anni vide "I predatori dell'Arca perduta"; se non sta guardando un film o leggendo un fumetto chiamate aiuto, perché sicuramente la situazione è grave. E' in procinto di fondare una religione che proclami Macaulay Culkin il nuovo messia.

L’attore Graham McTavish, che ha vestito i panni del nano guerriero Dwalin nella trilogia jacksoniana de Lo Hobbit, entra a far parte del cast di Aquaman.

Ricordate Dwalin, il nano più possente e irascibile della compagnia di Thorin Scudodiquercia? Dietro la sua folta barba si celava l’attore scozzese Graham McTavish, il quale – anche fuor di parte – è rinomato per la sua notevole altezza (188 cm) e in generale per la sua imponente corporatura.

Secondo quanto riportato da lui stesso sul suo profilo Twitter, McTavish è ora un membro del cast del cinecomic DC diretto da James Wan, Aquaman; a quanto pare però, purtroppo, il suo ruolo è destinato a rimanere segreto, almeno per ora:

[Felicissimo di poter annunciare il mio coinvolgimento in #Aquaman. Il personaggio deve rimanere segreto…. Per ora. Sarà fantastico!@wbpictures]

 McTavish comincia la sua lunghissima ed impegnatissima carriera nel mondo della TV e del cinema dalla seconda metà degli anni ’80, recitando in film come Erik il vichingo, Ali G, King Arthur, fino a giungere alla trilogia de Lo Hobbit firmata da Peter Jackson e a Creed – Nato per combattere.

Partecipa inoltre in ruoli minori e in brevi comparse in molte celebri serie TV, come ad esempio Numb3rs, NCIS, Lost, CSI: Miami, Prison Break, Ghost Whisperer, 24 o Preacher, ed ha prestato la voce a molti personaggi di videogames, a partire dalla seconda metà degli anni 2000 (Uncharted 2, Dragon Age: Origins, Call of Duty: Modern Warfare 2, Dante’s Inferno, Uncharted 3, Star Wars: The Old Republic, Assassin’s Creed III, Uncharted IV).

Ha dato inoltre la voce al personaggio di Vlad Dracula Tepes nella recente serie animata firmata da Warren Ellis e prodotta da Netflix, Castlevania.

 Aquaman, prodotto da DC Films, RatPac Entertainment e Peter Safran con la sua The Safran Company con un budget stimato di circa 160 milioni di dollari, è basato su un soggetto di James Wan e Geoff Johns; la stesura della sceneggiatura è invece stata affidata a Will Beall (Gangster Squad). Un’idea dell’Aquaman di Wan traspare dalle sequenze che lo raffigurano nei trailer finora rilasciati di Justice League, film che lo vedrà co-protagonista insieme con altri metaumani.

 Oltre a Jason Momoa nei panni di Arthur Curry (alias Aquaman, re di Atlantide), nel cast compariranno anche Amber Heard come la regina Mera (sua moglie), Nicole Kidman come Atlanna (sua madre), Dolph Lundgren nei panni di Nereus, Willem Dafoe come Nuidis Vilko, Patrick Wilson come Orm Marius/Ocean Master, Temuera Morrison come Thomas Curry (il padre di Arthur).

Le riprese, ancora in corso (e di cui si prevede la fine entro il prossimo 20 ottobre), si sono svolte finora tra Australia (soprattutto nei Village Roadshow Studios, ad Oxenford), Sicilia (ad Erice) e Canada. Recentemente, James Wan ha parlato delle grandi difficoltà incontrate durante i lavori per le sequenze dry-for-wet e durante quelle subacquee.

Questi i dettagli finora disponibili sulla trama:

Arthur Curry apprende che è l’erede del regno sottomarino di Atlantide, e deve farsi avanti per governare il suo popolo e rivelarsi come un eroe per il mondo.

 “Aquaman” sarà incentrato sul personaggio di Aquaman come un governante riluttante del regno sottomarino di Atlantide, il quale si trova coinvolto tra gli abitanti della terra che inquinano sempre il mondo e il suo stesso popolo, che è pronto ad invadere la superficie.

 Il film sarà distribuito nelle sale americane a partire dal 21 dicembre 2018.

Altri articoli in Cinema

Star Wars – Gli Ultimi Jedi, Rian Johnson spiega il rapporto di Rey, Kylo Ren e Luke con il “lasciar morire il passato”

Dario Penza16 gennaio 2018

STAR WARS: L’Universo Espanso venne abolito anche a causa di Chewbacca

Francesco Damiani16 gennaio 2018
Avengers Infinity War

Avengers Infinity War – Online il trailer internazionale

Luca Paura16 gennaio 2018
Creed 2

Creed 2: il pugile Florian Munteanu sarà il figlio di Ivan Drago

Nicoletta Salvi16 gennaio 2018

Ecco la data d’uscita dell’horror The Wicked Gift!

Giorgio Paolo Campi16 gennaio 2018

MCU: Chris Hemsworth potrebbe non interpretare più Thor dopo Avengers 4

Imma Marzovilli16 gennaio 2018