Anche Apple guadagna con Pokémon GO

News
Maria Elena Sirio
Sono Maria Elena, una ragazza di diciannove anni, con la passione per il disegno, i videogiochi e il cui primo amore è stato Ash Ketchum. Questa mia passione si è evoluta, crescendo con me e modificandosi, [..]

Sono Maria Elena, una ragazza di diciannove anni, con la passione per il disegno, i videogiochi e il cui primo amore è stato Ash Ketchum. Questa mia passione si è evoluta, crescendo con me e modificandosi, [..]

Nintendo non è stata l’unica a trarre grande profitto dall’applicazione Pokémon GO. 

Il gioco è scaricabile gratuitamente dall’App Store, eppure al suo interno sono presenti alcuni contenuti a pagamento in-app, che permettono agli sviluppatori e ad Apple di guadagnare, il tutto senza pubblicità.

Proprio grazie a queste aggiunte a pagamento Apple, anche se potrà sembrare strano, è riuscita a guadagnare tre volte tanto rispetto a quello che ha guadagnato Nintendo. 

Il prezzo di ogni acquisto in-app viene infatti diviso in questo modo: un 30% è destinato ad Apple, 30% a Niantic, 30% a Pokémon e il restante 10% a Nintendo.

Le cifre, comunque, sono soltanto indicative, anche perché tra Nintendo e Pokémon è presente un contratto di collaborazione che potrebbe portare qualche beneficio in più per la grande N.

Altri articoli in News

Pokémon su Switch: le immagini trapelate sugli starter sono false

Antonio Salvatore Bosco21 febbraio 2018

[RUMOR] Pokémon su Switch: ecco i possibili Starter di ottava generazione

Antonio Salvatore Bosco21 febbraio 2018

Dragon Ball FighterZ: ecco le prime immagini ufficiali per Broly e Bardak

Francesco Damiani21 febbraio 2018

Bornout Paradise è pronto a tornare su console next gen

Francesco Damiani21 febbraio 2018

Death Stranding: Kojima sta pianificando qualcosa per l’E3 2018

Francesco Damiani21 febbraio 2018

Diablo III arriverà su Nintendo Switch nei primi mesi del 2019?

Francesco Damiani20 febbraio 2018