Ai Yazawa e il ritorno del manga Nana

Fumetti
Classe 1988, da sempre appassionata di cinema e fumetti, vive a Padova dove è ritornata dopo un lungo periodo trascorso tra Roma, Dublino, Matera e Padova. Assidua frequentatrice di mercatini dell'usato e fiere del fumetto, il collezionismo è il suo hobby preferito, insieme all'amore per la scrittura. Insegna italiano e storia e geografia alle superiori e alle medie, e spesso in classe parla volentieri di Dylan Dog, piuttosto che di Gabriele D'annunzio. Un suo maestro, un tempo, la rimproverò dicendole "Fare, o non fare! Non c'è provare!", e questo è diventato, ormai, il suo motto.

Classe 1988, da sempre appassionata di cinema e fumetti, vive a Padova dove è ritornata dopo un lungo periodo trascorso tra Roma, Dublino, Matera e Padova. Assidua frequentatrice di mercatini dell'usato e fiere del fumetto, il collezionismo è il suo hobby preferito, insieme all'amore per la scrittura. Insegna italiano e storia e geografia alle superiori e alle medie, e spesso in classe parla volentieri di Dylan Dog, piuttosto che di Gabriele D'annunzio. Un suo maestro, un tempo, la rimproverò dicendole "Fare, o non fare! Non c'è provare!", e questo è diventato, ormai, il suo motto.

Chi come me ha trascorso buona parte del periodo universitario a leggere il manga Nana e soprattutto a guardare l’anime tratto dall’opera di Ai Yazawa, sarà felice di apprendere la notizia che la mangana ha deciso di continuare l’opera lasciata incompiuta.

Tutti i fan, lasciati con l’amaro in bocca quasi dieci anni fa, gioiscono da ogni angolo del globo, proprio perché nessuno sperava in una continua del manga più rock di sempre.

Ai Yazawa, in un’intervista alla rivista di moda giapponese Rola, ha dichiarato di voler tornare su Nana e completare il manga. Un’avvisaglia l’avevamo già avuta a dicembre 2015, quando la Yazawa aveva disegnato un calendario dedicato al manga. E questo ha mandato in visibilio i fan, che già pregustavano un imminente ritorno del manga in fumetteria.

Speriamo solo di non aspettare altri anni per continuare a vivere una delle storie d’amore più belle di sempre, e di scoprire quale sarà il destino di Nana e dei Blast, personaggi che ci hanno tenuto compagnia e fatto emozionare per tanto tempo.

Altri articoli in Fumetti

Hickman parla della prossima opera: sarà Marvel o DC?

Giovanni Paladino18 gennaio 2018

Frank Miller rivela dei dettagli circa il prequel di 300

Imma Marzovilli18 gennaio 2018

Black Science Volumi 5-6, la Recensione – NO SPOILER

Angelo Tartarella18 gennaio 2018

David Baldeon per Marvel – Nuovo look per Domino

Giovanni Paladino17 gennaio 2018

X-Men Red – Rivelato il costume di Namor

Giovanni Paladino17 gennaio 2018

A quando l’uscita del prequel di 300 di Frank Miller?

Dario Penza17 gennaio 2018