Cinema

Addio Umberto Lenzi: ci lascia il regista all’età di 86 anni

Cinema
Simone La Ganga
Romano, classe 1991, può uno che è nato nella culla dell'arte non riceverne l'influenza? Appassionato di fumetti, cinema e serie tv scopre il piacere di scrivere recensioni e news che ne riguardano.

Romano, classe 1991, può uno che è nato nella culla dell'arte non riceverne l'influenza? Appassionato di fumetti, cinema e serie tv scopre il piacere di scrivere recensioni e news che ne riguardano.

Umberto Lenzi si spegne all’età di 86 anni, regista, sceneggiatore e scrittore italiano, fautore del genere poliziesco taliano, tra gli anni 60 e gli anni 90, ha diretto molti cult del genere. Tra i film di maggior successo e riconoscimento ricordiamo Milano odia: la polizia non può sparareRoma a mano armata e Napoli violenta.

Il Maestro era nato a Massa Marittima nel 1931, diplomatosi al centro sperimentale di cinematografia di Roma , aveva debuttato alla regia nel 1961 con il film  Le avventure di Mary Read. Dedicatosi dapprima al genere giallo creò addirittura un sottogenere, detto “giallo erotico italiano“. Fu autore di Orgasmo, Paranoia, Così dolce… Così perversa, Sette orchidee macchiate di rosso, Spasmo e si cimenta perfino nel “genere cannibalico” creando  Il paese del sesso selvaggio.

Film Polizieschi

Trovata la propria vena artistica nel nascente genere poziesco, apprezzato da pubblico e critica firma molte opere in collaborazione con l’attore Tomas Milian. Infatti fu proprio Lenzi ad inventare il personaggio Er monnezza, in Il trucido e lo sbirro. I suoi film nonostante rappresentino una realtà molto cruda non mancano di ironia.

Periodo Horror

Negli anni ’80 seguendo le orme dei colleghi Fulci e Argento decide di tentare la strada dell’horror. Dirigerà Incubo sulla città contaminata, Mangiati vivi e Cannibal Ferox. Addirittura nel 1988 sotto pseudonimo dirigerà La casa 3- Ghosthouse, seguito apocrifo de La Casa di Raimi.

In tarda età decide di ritirarsi dedicandosi alla scrittura di romanzi gialli. Il Maestro molto apprezzato anche all’estero, presentava tra i tanti ammiratori  anche Quentin Tarantino.

Altri articoli in Cinema

BAFTA 2018: ecco tutti i vincitori dell’edizione di quest’anno

Angelo Tartarella19 febbraio 2018

Fino all’Inferno – Primo trailer dell’action italiano a Cartoomics 2018!

Giorgio Paolo Campi18 febbraio 2018

Black Panther: Kevin Feige lo definisce come il miglior film mai realizzato

Francesco Damiani18 febbraio 2018

Black Panther: quando è ambientato il nuovo film dei Marvel Studios?

Alessio Lonigro17 febbraio 2018
Ready Player One

Il secondo trailer di Ready Player One nasconde un easter egg

Silvestro Iavarone17 febbraio 2018

La Forma dell’Acqua: sette disegnatori per sette disegni

Francesco Damiani16 febbraio 2018