Accuse per gli sviluppatori di Deus Ex: Mankind Divided

News
Emanuele Greco
Nato a Palermo non troppo tempo fa, si approccia al mondo del gaming alla tenera età di 6 anni con una PSP, espandendo a dismisura la sua passione negli anni successivi. Ama tutti gli FPS e Free Roaming di ogni genere, tranne giochi sportivi e giochi simulativi. Crescendo sviluppa anche una passione per la tecnologia, riuscendo a soli 8 anni l’impresa di Jailbreak del suo iPhone 3GS. Da allora [..]

Nato a Palermo non troppo tempo fa, si approccia al mondo del gaming alla tenera età di 6 anni con una PSP, espandendo a dismisura la sua passione negli anni successivi. Ama tutti gli FPS e Free Roaming di ogni genere, tranne giochi sportivi e giochi simulativi. Crescendo sviluppa anche una passione per la tecnologia, riuscendo a soli 8 anni l’impresa di Jailbreak del suo iPhone 3GS. Da allora [..]

Nuovi problemi sono giunti quest’oggi per Deus Ex: Mankind Divided, titolo molto promettente e molto atteso dai più accaniti fan della saga. Gli sviluppatori, infatti, sono stati accusati di aver sfruttato alcuni eventi tragici al fine di ampliare la trama del gioco.

Secondo gli accusatori, il nuovo motto del gioco “Aug Lives Matter” sarebbe decisamente troppo simile al “Black Lives Matter”, un movimento nato nel 2013 in seguito degli atti di violenza e razzismo nei confronti degli afroamericani.

Dopo la bufera su Twitter Andre Vu, Brand Director di Deus Ex, ha dichiarato: “Il fatto è che ci sono persone che pensano che stiamo usando degli avvenimenti recenti per promuovere il nostro gioco, ma non è vero. Stiamo creando le storie di Deus Ex Mankind Divided da più di cinque anni, ma è più facile saltare alle conclusioni”.

Vu ha inoltre aggiunto, in risposta ad un commento accusatorio di un utente: “Stai criticando la nostra integrità affermando che cerchiamo di  sfruttare eventi recenti quando non è così. Anche io faccio parte di una minoranza e capisco la tensione. Stiamo parlando del nostro mondo realizzato per un videogioco, queste parole sono state progettate per essere inserite nel gioco prima che gli eventi accadessero, si tratta solo di una sfortunata coincidenza”.

Voi cosa ne pensate? E’ giusto accusare una casa di sviluppo per questi “futili” motivi? Forse gli sviluppatori avrebbero potuto passarci sopra, cambiando semplicemente il motto del gioco?

Altri articoli in News

Dissidia Final Fantasy NT

Dissidia Final Fantasy NT – Confermato, in un video, la presenza di Noctis

Giuseppe Barbieri24 settembre 2017

Sonic Force è sceso in pista: correte al trailer, ma tipo adesso

Lorenzo Prattico24 settembre 2017

Inside continua a mietere vittime: presto anche su Switch!

Lorenzo Prattico24 settembre 2017

L’Attacco dei Giganti 2 sbranerà umani su PS4, Ps Vita, PC e Switch

Lorenzo Prattico24 settembre 2017

Pokemon Go: al via l’evento Equinozio

Marco Pasqualini23 settembre 2017

Code Vein ci da un assaggio della sua trama con il nuovo Story Trailer

Alessandro d'Amito23 settembre 2017