X-Men Universe: la Twentieth Century Fox progetta il futuro del franchise

Cinema
Angelo Tartarella
Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Ora che è stato confermato l’addio di Hugh Jackman al ruolo di Wolverine dopo l’ultima pellicola che lo vedrà nel ruolo dell’X-Man Migliore in Quello che Fa del 2017, Logan, ora che alcuni film della Twentieth Century Fox appartenenti all’Universo Cinematografico dei Mutanti Marvel come  Deadpool 2 Gambit stanno affrontando dei problemi legati all’abbandono dei rispettivi registi, ora che i protagonisti della più recente trilogia X-Men non sono più sotto contratto con la Fox, la casa produttrice americana si sta confrontando con un grande dilemma riguardante il franchise dei film degli X-Men per i più giovani.  Da quando c’è stato il lancio della saga cinematografica, diretta da Bryan Singer, nel 2000, i nove film del franchise hanno incassato oltre 4 miliardi di dollari a livello mondiale, ma il film di quest’anno, X-Men: Apocalypse ha incassato a livello mondiale 544 milioni di dollari che, per quanto sia una cifra impressionante, è comunque inferiore a quella incassata dal precedente film del franchise, X-Men: Days of Future Past, che invecè incasso 748 milioni di dollari globalmente. Un dato del genere non sembra essere andato giù alla Fox che pare stare lavorando all’idea di sconvolgere un po’ le cose per tenere a galla quello che al momento è il loro maggior franchise.

simon-kinberg-x-men-days-of-future-past-interview

E’ il The Hollywood Reporter che dice, riportando una fonte anonima, che sono cominciate le discussioni circa un reboot del franchise, mantenendo il così detto X-produttore principale, Simon Kinberg, per supervisionare il nuovo lancio e lavorare sulla sceneggiatura. Il quattro volte X-regista Bryan Singer, sarebbe invece, sempre secondo la stessa fonte, fuori da questo nuovo progetto. Così, mentre Jennifer Lawrence, Michael Fassbender, James McAvoy e Nicholas Hoult hanno terminato il loro contratto per tre film sui mutanti, Kinberg sta scrivendo il suo copione con tre dei loro personaggi in mente.

La Fox sta anche vedendo di ricavare un franchise dal sorprendente successo del film Deadpool. Stanno già progettando un Deadpool 3, un film che, dicono sempre fonti senza nome, introdurrà il team di Cable, la X-Force. Si sa già che Cable e Domino, due personaggi importanti della X-Force, debutteranno già in Deadpool 2.  Non si sa inoltre cosa questo significhi per il film X-Force che è stato in sviluppo per i passati anni. In seguito all’addio del regista Tim Miller al progetto Deadpool 2 a causa di differenze creative con la stessa Fox e con l’attore protagonista (oltre che produttore esecutivo) Ryan Reynolds, pare che sia in trattative per dirigere la pellicola David Leitch, già regista del film John Wick.

x-force2

Il film Gambit invece, che dovrebbe vedere l’attore Channing Tatum intepretare il Cajun degli X-Men, non è riuscito ad entrare in produzione così com’era previsto a causa dell’addio del regista Doug Liman. Ma questo film dovrebbe tornare in sviluppo presto, non appena un nuovo regista verrà scelto ed incaricato del progetto, noto ai fan per essere molto travagliato.

C’è inoltre un altro nuovo film in arrivo, con protagonista un nuovo team di mutanti, stiamo parlando di New Mutants diretto da Josh Boone. Secondo l’articolo di THR, il film avrà “qualche sovrapposizione con la navebandiera [dei film  della saga]  ‘X-Men’” e potrebbe entrare in produzione già nella primavera del 2017.

newmutants_boone

Ci sono, quindi, ancora buoni segni per l’X-franchise della Twentieth Century Fox. Mentre Hugh Jackman si sta ritirando dal ruolo di Wolverine dopo il succitato Logan, diretto da James Mangold. Anche di Logan hanno parlato le fonti anonime menzionando come il film sembra stare avendo un inizio promettente. THR dice infatti che i così detti infiltrati dicono che quello di Logan è stato il trailer più visto nella storia dell’intero franchise.

Logan arriverà quindi nelle sale il 3 Marzo 2017 accompagnato da molta più attesa di quella che la Fox si sarebbe aspettata.

Altri articoli in Cinema

Kevin Smith donerà in beneficenza tutti gli introiti dei suoi film prodotti da Weinstein

Giorgio Paolo Campi18 ottobre 2017

Venom: Jacob Batalon lo vorrebbe nel sequel di Homecoming

Alessio Lonigro18 ottobre 2017

Marvel Studios: Frank Grillo torna a parlare di Crossbones

Alessio Lonigro17 ottobre 2017
Han Solo

Han Solo: A Star Wars story – Il nuovo Spin-off in arrivo!

Roberta Galluzzo17 ottobre 2017

[Rumor] Venom: si amplia il cast dello spin-off di Spider-man

Simone La Ganga17 ottobre 2017

Gambit – Una costumista da Oscar si unisce alla produzione

Giorgio Paolo Campi17 ottobre 2017