1F Diario di Fukushima – Il manga della memoria edito da Star Comics

Fumetti
Classe 1988, da sempre appassionata di cinema e fumetti, vive a Padova dove è ritornata dopo un lungo periodo trascorso tra Roma, Dublino e Matera. Assidua frequentatrice di mercatini dell'usato e fiere del fumetto, il collezionismo è il suo hobby preferito, insieme all'amore per la scrittura. Insegna italiano e storia e geografia alle superiori e alle medie, e spesso in classe parla volentieri di Dylan Dog, piuttosto che di Gabriele D'annunzio. Un suo maestro, un tempo, la rimproverò dicendole "Fare, o non fare! Non c'è provare!", e questo è diventato, ormai, il suo motto.

Classe 1988, da sempre appassionata di cinema e fumetti, vive a Padova dove è ritornata dopo un lungo periodo trascorso tra Roma, Dublino e Matera. Assidua frequentatrice di mercatini dell'usato e fiere del fumetto, il collezionismo è il suo hobby preferito, insieme all'amore per la scrittura. Insegna italiano e storia e geografia alle superiori e alle medie, e spesso in classe parla volentieri di Dylan Dog, piuttosto che di Gabriele D'annunzio. Un suo maestro, un tempo, la rimproverò dicendole "Fare, o non fare! Non c'è provare!", e questo è diventato, ormai, il suo motto.

Era l’undici Marzo del 2010 quando un disastro di portata epocale si abbatteva sul Giappone: un terremoto, e conseguente tsunami, ha flagellato la regione del Tohoku e devastando la centrale nucleare di Fukushima Daiichi, gestita dalla Tokyo Electric Power. Malgrado gli ingenti sforzi di governo e popolazione congiunti, e le stringenti misure di sicurezza adottate, la situazione è ancora lontana dalla risoluzione.

Edizioni Star Comics ha voluto fortemente portare in Italia 1F: Diario di Fukushima, un’opera che testimonia quanto il popolo giapponese sia ancora provato dal disastro nucleare. Rimanendo fedele alla propria fama, il popolo giapponese non si arrende, e continua a impegnarsi con lo stesso slancio profuso al momento del disastro: è questo che testimonia il manga scritto e disegnato da Kazuto Tatsuta (potete trovare una meravigliosa intervista sul sito Star Comics a questo link), pseudonimo di un mangaka che ha voluto rimanere ignoto e che, subito dopo il disastro, ha partecipato alla messa in sicurezza del sito nucleare come volontario. Il manga, che è subito diventato un’opera fondamentale per comprendere la realtà storica del terribile avvenimento, è una preziosa fonte per conoscere il punto di vista di coloro che hanno vissuto la tragica esperienza sulla propria pelle, senza i filtri e le alterazioni dei media internazionali.

Come possiamo leggere dal comunicato stampa, 1f: Diario di Fukushima tratta una vicenda difficile, che rivela, raccontata in prima persona attraverso gli occhi e la matita di un artista, risvolti sentimentali ed emotivi molto profondi e positivi, ricordandoci che non importa quanto sia pesante un accadimento della nostra vita: si possono sempre indossare la tuta stagna, il caschetto protettivo, e cominciare la ricostruzione.

Il manga fa parte della collana Star Comics intitolata MUST ed è possibile acquistarlo dallo shop online della casa editrice cliccando semplicemente qui! Questa è davvero un’opera imperdibile, a metà tra documentario e graphic journalism, il manga ci aiuterà a comprendere meglio la realtà e la nostra storia recente, che se pur fisicamente lontana, non può che riguardarci da vicino dopo le ultime tragedie avvenute nel nostro centro Italia.

 

Altri articoli in Fumetti

Batman Rinascita – Io Sono Gotham, La Recensione

Andrea Prosperi22 novembre 2017

The Last Temptation, la Recensione – NO SPOILER

Angelo Tartarella21 novembre 2017

Second Sight Vol. 1, la Recensione – No Spoiler

Angelo Tartarella14 novembre 2017

Mob Psycho 100 #1: Non Stressate Quel Ragazzo

Redazione11 novembre 2017

The Wicked + The Divine Vol. 1-3, la Recensione – No Spoiler

Angelo Tartarella10 novembre 2017

DRAGON BALL QUIZ BOOK: SOLO PER VERI SAIYAN!

Redazione10 novembre 2017